Passaggio dai flussi di lavoro analogici ai workflow digitali nel settore odontoiatrico

Ormai è inevitabile: il futuro dell'odontoiatria è digitale. Grazie a soluzioni digitali all'avanguardia per la scansione di impronte, la pianificazione dei trattamenti e la produzione digitale, quello che un tempo era proibitivo sta diventando rapidamente accessibile, trasformando già migliaia di laboratori odontotecnici e studi dentistici in tutto il mondo. A mano a mano che il CAD/CAM continua a sostituire i flussi di lavoro tradizionali per diventare lo standard di cura, qualsiasi attività odontoiatrica deve considerare l'adozione di soluzioni digitali.

Quali sono i vantaggi dell'odontoiatria digitale? In cosa si differenziano i workflow dai processi analogici? Quali sono le migliori strategie per iniziare? Trova le risposte a queste domande nella nostra guida all'odontoiatria digitale.

  1. Perché passare al digitale?
  2. Il flusso di lavoro dell'odontoiatria digitale
  3. Come implementare i workflow digitali in un laboratorio odontotecnico o studio dentistico
  4. Entrare nel mondo dell'odontoiatria digitale

 

Perché passare al digitale?

Alta qualità e precisione

Non esistono due casi odontoiatrici uguali. I nostri corpi sono unici, e ogni trattamento è personalizzato, grazie a una lunga tradizione di artigianalità basata sulle abilità umane. Come in qualsiasi altro mestiere, però, la qualità dipende dalle competenze di un determinato dentista, assistente o tecnico. Inoltre, esistono così tanti possibili fattori di errore che è davvero difficile ottenere prodotti dentali uniformi, di alta qualità e dal prezzo accessibile.

L'odontoiatria digitale riduce i rischi di incertezze introdotte da fattori umani, fornendo una maggiore uniformità, accuratezza e precisione in ogni fase del flusso di lavoro. La scansione digitale intraorale dell'impronta rimuove molte delle variabili associate con il metodo tradizionale, fornendo ai tecnici dati più precisi da utilizzare per i design. Gli strumenti software CAD dentali forniscono interfacce visive simili ai flussi di lavoro tradizionali, con l'ulteriore vantaggio di poter automatizzare certi passaggi, nonché identificare e correggere facilmente gli errori. Le attrezzature di produzione digitale, come stampanti 3D o fresatrici, consentono di realizzare una gamma di prodotti e dispositivi personalizzati di alta qualità con migliore aderenza e risultati riproducibili.

Per questi motivi è possibile ottenere prodotti dentali con una migliore aderenza, funzionalità e accettazione clinica da parte del paziente, con meno errori e regolazioni da eseguire nel corso del tempo.

Maggiore efficienza: risparmio di tempo e denaro

L'odontoiatria digitale può essere una scelta commerciale azzeccata, in grado di migliorare l'efficienza delle procedure odontoiatriche e snellendo i flussi di lavoro, a vantaggio sia di studi dentistici, sia di laboratori odontotecnici.

I modelli di moncone sfilabile stampati in 3D consentono di verificare in maniera efficiente la precisione delle protesi.

I modelli di moncone sfilabile stampati in 3D consentono di verificare in maniera efficiente la precisione delle protesi.

In uno studio dentistico, risparmiare tempo per i compiti minori significa appuntamenti brevi, maggiore rendimento e pazienti più felici. Gli scanner intraorali facilitano il rilevamento, riducendo quindi il tempo della seduta ed eliminando il costo dei materiali necessari per la realizzazione dell'impronta o la necessità di spedire i calchi al laboratorio. Il riscontro è immediato e vengono evitati errori manuali come vuoti, bolle o lacerazioni, eliminando la necessità di eseguire nuovamente la scansione. Gli studi dentistici possono introdurre internamente la produzione di semplici applicazioni utilizzando stampanti 3D, in modo da risparmiare tempo e denaro.

Nei laboratori odontotecnici, la progettazione e la produzione digitale aumentano la produttività dei tecnici e riducono il lavoro manuale, portando quindi a una produzione più precisa, meno rielaborazioni e tempo speso per unità ridotto. Il software CAD ora include collezioni di denti e impianti, e le suite specifiche per le applicazioni semplificano la progettazione e la pianificazione di qualsiasi protesi o apparecchio. Le fresatrici e le stampanti 3D possono eseguire assieme lavori in lotti e operare incustodite, e ora hanno un prezzo così accessibile che i laboratori odontotecnici di qualsiasi dimensione possono trarne vantaggio.

Esperienza per i pazienti e risultati migliori

Uno dei vantaggi più significativi delle tecnologie digitali è il miglioramento dell'esperienza e del comfort del paziente. Un cliente soddisfatto è più probabile che si rivolga nuovamente allo stesso studio o laboratorio e ne parli bene ad altri, contribuendo quindi al successo a lungo termine di qualsiasi attività odontoiatrica.

Le tecnologie digitali migliorano il flusso di lavoro, dalla diagnosi alla pianificazione e al trattamento. La scansione intraorale è più veloce e decisamente più comoda delle normali impronte, mentre la scansione CBCT fornisce un nuovo set di dati che facilita l'organizzazione delle sedute. La pianificazione e la progettazione degli apparecchi virtuali consentono di realizzare trattamenti meno invasivi e protesi con una migliore aderenza.

L'odontoiatria digitale permette di realizzare trattamenti più rapidi, meno visite e tassi di accettazione delle protesi più elevati, con risultati clinici decisamente migliori.

Le dime chirurgiche stampate in 3D consentono un posizionamento rapido e di alta precisione dell'impianto, al costo di soli 2-5 $ per unità.

Le dime chirurgiche stampate in 3D consentono un posizionamento rapido e di alta precisione dell'impianto, al costo di soli 2-5 $ per unità.

Il flusso di lavoro dell'odontoiatria digitale

Con un'ampia gamma di specialità dentali digitali, dall'odontoiatria generale all'ortodonzia e l'implantologia, il design dei diversi trattamenti e protesi varia leggermente a seconda della specialità e dell'applicazione, ma tutti seguono lo stesso workflow digitale di base: 1. Scansione, 2. Progettazione e 3. Produzione.

Il flusso di lavoro dell'odontoiatria digitale può passare dallo studio al laboratorio e viceversa, aumentando l'efficienza e la collaborazione.

Il flusso di lavoro dell'odontoiatria digitale può passare dallo studio al laboratorio e viceversa, aumentando l'efficienza e la collaborazione.

Scansione

Come per i prodotti dentali tradizionali, la produzione digitale inizia con l'anatomia individuale del paziente. Gli scanner intraorali possono essere utilizzati nello studio dentistico per acquisire le scansioni direttamente dal paziente, sostituendo quindi le impronte manuali con impronte digitali rapide e precise. In alternativa, gli scanner ottici desktop dei laboratori odontotecnici possono essere utilizzati per la scansione delle tradizionali impronte in alginato e PVS o di modelli in gesso. Per i trattamenti e le applicazioni che richiedono l'osteotomia del paziente, come le dime chirurgiche per gli impianti, è necessario raccogliere un ulteriore set di dati utilizzando gli scanner CBCT.

Requisiti: scanner intraorale o scanner ottico desktop, scanner CBCT (opzionale)

Progettazione

Dopo la scansione, i dati anatomici del paziente vengono importati nel software CAD dentale, dove è possibile pianificare i trattamenti e progettare le protesi. La maggior parte dei pacchetti software utilizza processi di progettazione molto simili ai flussi di lavoro tradizionali, con interfacce altamente visive dotate di caratteristiche come gli articolatori virtuali, che sono familiari a tutti i tecnici. Il design digitale permette di ottenere trattamenti più facili e precisi, e semplifica la comunicazione. Dopo la progettazione dei trattamenti, i modelli possono essere esportati per la produzione. Se è necessaria qualche rilavorazione, lo stesso design digitale può essere riutilizzato senza problemi.

Requisiti: software CAD dentale

Produzione

Per realizzare fisicamente un modello digitale di un prodotto dentale, i modelli 3D vengono caricati su un punto finale di produzione digitale, come una stampante 3D o una fresatrice. Le stampanti 3D sono adatte sia per i laboratori, sia per gli studi, e possono produrre una varietà di prodotti, tra cui modelli dentali, dime chirurgiche, bite dentali, retainer, cerature, protesi colabili e protesi dentarie. Le stampanti 3D solidificano le parti strato per strato, in modo da dare forma ad apparecchi e modelli dentali con precisione digitale. Le fresatrici sono più comuni nei laboratori odontotecnici, ma la loro applicabilità agli studi dentistici è limitata. Possono essere utilizzate per creare protesi e restauri finali eliminando delle parti da un blocco solido di materiale, come l'ossido di zirconio.

A seconda del prodotto specifico, potrebbe essere necessario l'assemblaggio utilizzando accessori prefabbricati. Macchinari professionali e materiali speciali sono essenziali per produrre prodotti dentali con una finitura superficiale liscia, dettagli raffinati e alta precisione.

Requisiti: stampante 3D o fresatrice

Come implementare i workflow digitali in un laboratorio odontotecnico o studio dentistico

Scelta di un'applicazione

È consigliabile fare un passaggio graduale all'odontoiatria digitale, applicazione per applicazione, in modo da evitare rischi inutili. Per prima cosa, scegli un'applicazione per l'odontoiatria digitale adatta alla tua attività. Individua un flusso di lavoro attualmente inefficiente, inaffidabile o costoso, o magari un prodotto che al momento non sei in grado di offrire ai clienti.

Per gli studi dentistici, la stampa 3D in house può ridurre i costi e i tempi di realizzazione, oppure consentire l'utilizzo di alcuni tipi di trattamenti come la chirurgia guidata. Modelli dentalidime chirurgiche e bite dentali hanno tutti un flusso di lavoro semplice, per cui è possibile addestrare un assistente. Alcune fresatrici consentono la produzione di corone monoblocco all'interno dello studio, anche se a costi iniziali elevati. Qualunque sia la tua scelta, comincia con un unico caso d'uso ed estendilo a più applicazioni, continuando ad affidarti ai laboratori per casi complessi e protesi finali fresate.

Per i laboratori odontotecnici, le stampanti 3D e le fresatrici offrono una varietà di workflow digitali. Le stampanti 3D professionali sono incredibilmente versatili: è possibile realizzare sulla stessa macchina un'ampia gamma di prodotti, tra cui modelli di protesi, dime chirurgiche, bite dentali, modelli ortodontici, allineatori, cerature digitali, protesi colabili e protesi dentarie, semplicemente cambiando i materiali. Le fresatrici offrono soluzioni per corone e ponti, bite dentali, protesi totali o parziali e altro ancora. Ciascun metodo di fabbricazione deve essere valutato in base alla qualità e all'efficienza economica.

Definizione e prova di un workflow digitale

Una volta che avrai in mente un'applicazione specifica, struttura l'intero workflow digitale passo dopo passo per quell'applicazione, in modo da avere chiaro tutto quello che serve per la scansione, la progettazione e la produzione.

Per le apparecchiature di scansione, considera se il tuo studio utilizzerà scanner intraorali, i clienti invieranno digitalmente i file di scansione oppure se il laboratorio avrà bisogno di uno scanner ottico desktop per eseguire la scansione di modelli in gesso o impronte in PVS.

Assicurati di ricevere una dimostrazione del flusso di lavoro di qualsiasi software di progettazione, così da avere chiari i passaggi dell'intero processo prima di adottarlo. Quindi seleziona un pacchetto software compatibile con l'apparecchiatura di scansione e produzione che preferisci. La scelta più semplice è un software che consente l'importazione aperta dei file di scansione e l'esportazione aperta in file STL per la produzione.

Le stampanti 3D dispongono di una vasta gamma di applicazioni. Da sinistra a destra: modello ortodontico, modello di corone e ponti, dima chirurgica, bite dentale e protesi dentale.

Le stampanti 3D dispongono di una vasta gamma di applicazioni. Da sinistra a destra: modello ortodontico, modello di corone e ponti, dima chirurgica, bite dentale e protesi dentale.

Se stai considerando l'acquisizione di attrezzature di produzione come fresatrici o stampanti 3D, procurati sempre dei campioni prima di procedere con l'acquisto. I dati tecnici e le specifiche di marketing possono essere fuorvianti e difficili da decifrare. Invece di basarti sugli opuscoli promozionali, confronta le parti realizzate: non esitare a chiedere un campione fisico di una corona fresata, un bite dentale stampato in 3D o qualsiasi cosa ti serva produrre. Non c'è modo migliore di confrontare la qualità tra due macchine che toccare con mano il prodotto finale.

Inizio in piccolo e aumento graduale

Quando desideri iniziare, prova il flusso di lavoro per alcune settimane prima di passare alla produzione a pieno regime, lasciandoti il tempo di imparare bene ogni passo e risolvere eventuali problemi. Una volta ottenuti dei risultati soddisfacenti potrai iniziare a utilizzare un workflow completamente digitale e adattarlo secondo le tue esigenze.

Per aumentare il volume di produzione con i workflow digitali, basta aggiungere capacità di scansione, progettazione o produzione, a seconda di dove si verificano i colli di bottiglia. Il recente avvento delle stampanti 3D desktop di livello industriale offre una flessibilità mai vista prima, con macchine piccole ed economiche, che consentono a laboratori e aziende di incrementare le capacità di produzione in base alle necessità. La presenza di più macchine offre un vantaggio significativo rispetto ai sistemi più grandi: la ridondanza in presenza di guasti.

Offrire un nuovo prodotto o servizio non deve essere una decisione difficile con un ritorno d'investimento a lungo termine. Grazie alle tecnologie digitali, le imprese possono iniziare in piccolo, vedere subito i vantaggi dell'introduzione di queste innovazioni e aumentarne il grado di adozione nel tempo.

Entrare nel mondo dell'odontoiatria digitale

Con migliaia di studi dentistici e laboratori odontotecnici che hanno già adottato l'odontoiatria digitale, questo è il momento migliore per iniziare a esplorare come sfruttare le nuove tecnologie nella tua attività.

Perché non parlarne con un collega che ha eseguito una transizione digitale o discuterne con i produttori di attrezzature per ricevere ulteriori informazioni sui loro prodotti?

Contatta i nostri esperti del settore odontoiatrico per ricevere maggiori informazioni sul workflow digitale e i prodotti dentali di Formlabs.

Dental cell

Stai già pensando alla produzione? Le stampanti 3D sono strumenti estremamente versatili, che consentono di produrre una gamma di prodotti dentali in maniera economica e con un alto livello di precisione. Scopri di più sui flussi di lavoro per applicazioni dentali specifiche e su come scegliere una stampante 3D per il tuo laboratorio o studio.

Come scegliere una stampante 3D