Come effettuare la polimerizzazione post-stampa delle parti realizzate in 3D

Se usi una stampante 3D stereolitografica (SLA), è fondamentale sapere come effettuare la polimerizzazione post-stampa delle parti realizzate in 3D. La polimerizzazione post-stampa consente alle parti di ottenere una maggiore resistenza e le rende più stabili. Questa fase è particolarmente importante per le resine funzionali. Ad esempio, è necessaria per la buona riuscita della combustione delle stampe in Castable Resin, mentre nel caso della Flexible Resin ne raddoppia la resistenza.

Scarica la nostra guida alla polimerizzazione post-stampa per scoprire come agisce su ognuna delle resine Formlabs e visita il nostro sito di assistenza per i consigli di impostazione aggiornati per Form Cure.

Scarica la guida alla polimerizzazione post-stampa

Attrezzatura per la polimerizzazione post-stampa

Esistono diversi metodi di polimerizzazione post-stampa: usando semplicemente la luce (luce naturale, lampada UV per unghie, postazioni di polimerizzazione UV, scatole di polimerizzazione UV fai da te, ecc.) o usando sia luce sia calore. Il calore accelera il processo e permette la formazione di legami più completi portando a un miglioramento delle proprietà dei materiali che sarebbe impossibile da ottenere con la sola luce.

Per stampe di piccole dimensioni, una lampada UV per unghie economica potrebbe essere uno strumento di polimerizzazione efficace. Tuttavia, se desideri massimizzare le proprietà meccaniche, ti consigliamo di acquistare un contenitore per una luce con una potenza di 405 nm, come ad esempio l'unità di polimerizzazione post-stampa di Formlabs, la Form Cure.

L'unità di polimerizzazione post-stampa di Formlabs, la Form Cure, è stata pensata specificamente per massimizzare le proprietà dei materiali delle stampe 3D SLA.

 

Form Cure usa una luce da 405 nm, la stessa lunghezza d'onda dei laser delle stampanti 3D SLA di Formlabs, per garantire esposizione ed efficienza, mentre molte altre attrezzature di polimerizzazione usano luce UV (con una lunghezza d'onda compresa tra 10 e 400 nm). Anche la semplice luce solare consente di eseguire la polimerizzazione post-stampa delle parti, ma l'esposizione e l'efficienza dipendono dalle condizioni atmosferiche.

Scopri di più sui principi scientifici alla base della polimerizzazione post-stampa nella nostra introduzione alla polimerizzazione post-stampa delle parti stampate in 3D mediante stereolitografia (SLA).

Durata e potenza raccomandate

La giusta combinazione tra luce, calore e durata aiuteranno a ottimizzare le proprietà meccaniche della parte stampata. La durata del processo di polimerizzazione post-stampa dipende dalle attrezzature, dalla scelta delle resine e dalla geometria della parte.

Visita il nostro sito di assistenza per scoprire i consigli di impostazione più aggiornati per Form Cure.

Con le impostazioni di polimerizzazione post-stampa ideali potrai ottenere le proprietà di cui hai bisogno in pochissimo tempo. Per le resine standard (White Resin, Grey Resin, Black Resin e Clear Resin) le tempistiche vanno da 0 a 15-30 minuti. Se invece hai bisogno di ottenere materiali con stabilità, rigidità e resistenza alle alte temperature, le proprietà delle resine ingegneristiche migliorano quando sottoponi le parti a una polimerizzazione post-stampa che dura fino a 60 minuti. I materiali biocompatibili richiedono procedure specifiche per ottenere sia biocompatibilità che ottime proprietà meccaniche.

Comincia a migliorare le tue stampe 3D SLA con la polimerizzazione post-stampa

Usa la guida alla polimerizzazione post-stampa di Formlabs per capire come questo processo agisce sulle proprietà di base di ognuna delle resine Formlabs e decidere la migliore strategia per la tua applicazione. Scarica la guida per scoprire:

  • Come la polimerizzazione post-stampa agisce sulle proprietà di base di ciascuno dei materiali Formlabs
  • I consigli per eseguire una polimerizzazione post-stampa ottimale a seconda dei materiali di applicazione
  • Le strategie per evitare i problemi di polimerizzazione post-stampa più comuni

Accedi alla guida completa alla polimerizzazione post-stampa