Emancipazione

Stampata con Formlabs

Formlabs è molto fiera ed entusiasta di aver avuto un ruolo nella storia del successo di Dame, grazie alla fornitura delle stampanti 3D e dei materiali che Dame utilizza per creare i prototipi e per sviluppare il design dei propri prodotti pluripremiati.

Eliminazione del divario del piacere

Le fondatrici di Dame Products avevano un’idea per un nuovo prodotto: un vibratore creato dalle donne per eliminare il divario del piacere sotto le lenzuola. Quello che era iniziato come un dollaro d’argento e un po' di imballaggio in plastica si è rapidamente trasformato in bozzetti, modelli e un piano aziendale per commercializzare un innovativo sex toy per donne. L’azienda ha iniziato a proporre il prodotto a diversi studi di design, che hanno risposto con presentazioni pompose e prezzi esorbitanti. Per creare un prodotto innovativo, il team doveva rivolgersi altrove.

Dame ha deciso quindi di lanciare Eva sulla piattaforma di crowdsourcing Indiegogo. Il prodotto è stato un successo immediato e quella lanciata da Dame è diventata la campagna di Indiegogo di maggior successo realizzata da un team composto interamente da donne.

Secondo la co-fondatrice Alexandra Fine, l’emergere del crowdfunding e della stampa 3D in-house è un esempio di come la democratizzazione della tecnologia ha reso più accessibile per le donne lo sviluppo dei prodotti di cui hanno bisogno. Categorie spesso ignorate, come il benessere sessuale e il piacere, ora possono essere gestite in modo migliore da persone che in passato non avevano la possibilità di farlo. Una nuova generazione di designer, caratterizzata da maggiore diversità, ha ora accesso agli strumenti e al capitale necessari per incorporare i diritti dell’utente finale nel processo di design. Di conseguenza, è possibile creare prodotti migliori in categorie a lungo ignorate.

“Abbiamo creato Dame Labs per condurre ricerche fondamentali concentrate sulle persone. Grazie a questo sforzo collaborativo abbiamo rafforzato il nostro impegno a eliminare una volta per tutte il divario del piacere.”

Alexandra Fine, AD e co-fondatrice di Dame Products

Creare una comunità per creare un prodotto.

Il design di prodotti ad alta diffusione è complicato, specialmente se si tratta di prodotti intimi da usare a stretto contatto con il corpo. Il team di Dame ha trovato due modi di risolvere questo problema. Il primo è quello di stampare numerosi prototipi in-house, così da poter testare e mettere a punto ogni dettaglio a costi ridotti. Il secondo è quello di raccogliere una grande quantità di feedback dalle clienti.

“Abbiamo creato Dame Labs per condurre ricerche fondamentali concentrate sulle persone. Grazie a questo sforzo collaborativo abbiamo rafforzato il nostro impegno a eliminare una volta per tutte il divario del piacere.”

 

La creazione di Dame Labs risale alle fasi iniziali, allo scopo di ottenere il feedback delle utenti. L’esperienza sessuale è una questione privata per molte persone, ed è per questo che Jaechelle Johnson, addetta all’ingegneria presso Dame, è così fiera della comunità creata da Dame. “Nei casi in cui le clienti non sono soddisfatte del prodotto, riceviamo e-mail molto dettagliate su che cosa non ha funzionato. Il fatto che le utenti condividano dettagli intimi della propria vita sessuale con noi per permetterci di creare un prodotto migliore è un segno del fatto che stiamo creando la comunità giusta. Una comunità all’interno della quale ci si aiuta a vicenda, senza giudicare. E questo ci rassicura sul fatto che stiamo andando nella direzione giusta con il nostro prodotto e che ci stiamo rivolgendo a un mercato che necessita di attenzione. Teniamo sempre conto di questo tipo di feedback nel nostro processo di design.”

Utilizzare strumenti per creare strumenti

Il feedback è inutile se non è possibile implementarlo. Per assicurarsi che le utenti di Dame potessero effettivamente partecipare al processo di sviluppo, in modo tale che il loro contributo potesse essere utilizzato per creare strumenti adatti a eliminare il divario del piacere, l’azienda doveva innanzitutto investire nell’acquisto degli strumenti di produzione: le stampanti 3D.

Il team ha provato a esternalizzare la stampa 3D, ma aveva la sensazione di avere troppo poco controllo sulla qualità. Inoltre, i costi e i tempi di spedizione non potevano fare fronte alle necessità della prototipazione rapida che il team stava cercando di ottenere. Dame ha deciso quindi di investire nelle stampanti 3D, sia a modellazione a deposizione fusa sia stereolitografiche. Queste ultime si sono dimostrate impareggiabili per la creazione di stampi in silicone e per la realizzazione di parti simili al prodotto finito dal punto di vista sia visivo che tattile.

La creazione in-house di stampi in silicone è stata una parte integrante del processo di creazione di un sex toy migliore sotto il profilo dell’adeguatezza, della sensazione e della funzionalità. Il reparto di ingegneria di Dame ha integrato le stampanti Formlabs nel proprio flusso di lavoro a tal punto da poter realizzare prototipi di decine di dispositivi sovrastampati, usando a rotazione tre o quattro stampi realizzati tramite stampa 3D. Durante la polimerizzazione della gomma siliconica di un prototipo, un altro può essere estratto dallo stampo, mentre un terzo stampo è pronto per essere riempito; in parallelo si procede alla finitura e alla pulitura dei prototipi estratti. Il team è convinto che potrebbero ottenere la stessa precisione con un apparecchio a controllo numerico computerizzato, o con una stampante di livello industriale, ma i costi sarebbero fuori dalla loro portata.

“Uso la stampante stereolitografica quando voglio vedere come due alloggiamenti in plastica si incastrano l’uno nell’altro: la precisione è impareggiabile.”

Il risultato sono prodotti stupendi dal design ergonomico. Normalmente i sex toy si trovano nascosti in fondo ai cassetti, ma i prodotti Dame sono esteticamente piacevoli e sono perfettamente adatti a ogni camera da letto moderna.

La presenza di un robusto processo di stampaggio in-house ha altri vantaggi: ad esempio, la trasformazione di conversazioni naturali all’interno dell’ufficio in oggetti tangibili. Questo è illustrato benissimo da Grip. L’idea è partita da un commento disinvolto, ma il team si è messo subito al lavoro per stampare i design. L’intero processo ha richiesto due settimane. Il team è convinto che questo non sarebbe stato possibile senza la stampa 3D in-house. Secondo Amanda Cuoto, ingegnere meccanico, “la stampa 3D ti permette di fare un’ipotesi e verificarla. Non c’è bisogno di seguire la stessa procedura per tutti i dispositivi. Se pensi che un nuovo angolo o una nuova forma possano funzionare, ora puoi verificarlo di persona.”

“Non potrei svolgere il mio lavoro senza la stampa 3D. L’abilità di modellare oggetti in uno spazio tridimensionale non ha prezzo. Non so come Dame potrebbe esistere senza.”

La fabbricazione di stampi di Dame

Scopri di più sul processo seguito da Dame per fabbricare gli stampi.

Scopri di più

Il corpo delle donne è affare loro. Letteralmente.

Fin dalla prima campagna su Indiegogo, i prodotti di Dame che si concentrano sul benessere sessuale sono stati un successo immediato sul mercato. L’azienda, nata grazie a un impegno deciso nella ricerca concentrata sulle persone e nella raccolta di input da parte della comunità, ha attirato l’attenzione di alcune delle più prestigiose pubblicazioni che si occupano di tecnologia e business. La cosa più importante è che Dame Labs continua a crescere, creando nuove idee che gli ingegneri del team possono stampare.

Quando il team di Dame considera tutto quello che è successo da quando hanno spedito il primo prodotto, come gli inizi turbolenti, i problemi di design superati e la rete di supporto in continua espansione, che consente alle donne di discutere la propria salute sessuale, c’è un fattore che conta molto più dei dati sulle vendite: la fiducia in se stesse. Ora il team sta sviluppando nuovi entusiasmanti prodotti concentrandosi sulla prototipazione rapida e sul superamento delle aspettative delle utenti.

“A ogni occasione, abbiamo ricevuto conferme del fatto che stiamo facendo passi avanti. Non è necessario ingaggiare un’azienda che si occupi dello sviluppo del prodotto. Ci sono molte cose che puoi fare, sia a casa che in ufficio, per capire meglio i rischi, per aumentare la fiducia in te stessa, per rafforzare il team e per consentire alle clienti di avere una vita sessuale migliore. Le vendite e il profitto sono dati importanti, ma noi vogliamo avere l’opportunità di mettere in atto un vero cambiamento nella vita delle nostre clienti. E questo fatto va al di là di riuscire a vendere i nostri prodotti. In un certo senso, la nostra azienda può cambiare il mondo mettendo in discussione il modo in cui vengono percepite le donne, nonché la loro capacità di progettare i prodotti a loro destinati e di avviare un’azienda.”

E questo è esattamente quello che hanno intenzione di fare.

Leggi le testimonianze di Amanda Couto e Jaechelle Johnson.

Quattro domande di ingegneria

D: Qual è la vostra resina preferita?

R: La Clear Resin, perché non abbiamo motivo di usarne altre. La Clear Resin ha sempre funzionato perfettamente per noi.

D: Stampate a 100 μm o a 50 μm?

R: Sempre a 50 μm. Abbiamo notato la differenza: l’impostazione di stampa a 50 μm dà risultati abbastanza lisci da essere utilizzati e da farci un’idea della parte finale.

D: Preferite le stampanti a modellazione a deposizione fusa o quelle stereolitografiche?

R: Entrambe! Usiamo la modellazione a deposizione fusa nelle fasi iniziali del processo, quando ci occupiamo della forma di base che avrà un determinato prodotto. Nelle fasi successive passiamo alla stereolitografia, perché ci interessano l’effetto ottico e tattile, nonché la precisione.

D: Quale elemento dei vostri prodotti vi rende più fiere?

R: La comunità che abbiamo sviluppato. È stato bellissimo osservare il modo in cui le nostre clienti e lettrici si sono sentite sempre più a loro agio a parlare della propria sessualità e si sono aiutate a vicenda, senza giudicarsi.

Richiedi un campione

Inizia ad aumentare subito la prototipazione e la produzione.

Ricevi un campione

Ti interessa iniziare una collaborazione?

Raccontaci la tua storia! Invia la tua richiesta e ti contatteremo il prima possibile.