Come la stampa 3D sta sconvolgendo il settore da 280 miliardi di dollari della gioielleria | Formlabs

Storicamente il settore della gioielleria si sviluppa intorno a due tecniche: la lavorazione a mano e la fusione a cera persa. Entrambe richiedono notevoli competenze tecniche e sono molto dispendiose in termini di tempo. Inoltre, eventuali errori durante il procedimento possono rivelarsi costosi.

Ma oggi il design digitale e la stampa 3D sono destinati a rivoluzionare queste pratiche plurisecolari. L'affiancamento delle tecniche digitali ai processi tradizionali apre ai gioiellieri nuove possibilità di design e produzione, nonché nuove interessanti opzioni di personalizzazione per i clienti.

Il workflow digitale potenzia le tecniche tradizionali

La produzione di gioielleria stampata in 3D unisce i principi della fusione a cera persa con i vantaggi di un design e un processo di fabbricazione digitali.

Con il metodo tradizionale della fusione a cera persa, chi progetta i gioielli scolpisce a mano il modello originale nella cera, lo inserisce in uno stampo che verrà bruciato e, infine, versa nella cavità dello stampo metalli preziosi quali oro o argento per creare il pezzo colato. I designer lucidano e rifiniscono il pezzo colato fino ad ottenere un aspetto finale brillare.

Con il workflow digitale, i gioiellieri si servono di un software CAD per creare i design in formato digitale e di una stampante 3D per produrre i modelli che successivamente potranno essere colati nello stampo. Dopo aver effettuato la combustione del modello positivo, il processo seguito è identico a quello della fusione tradizionale. Grazie alle tecniche digitali è possibile ridurre la manodopera, e il design è facile da conservare, modificare e ricreare a seconda delle necessità. 

Vantaggi per gioiellieri e clienti

Nuove frontiere della gioielleria personalizzata

Fino ad ora, le complessità di progettazione e il processo di produzione facevano della gioielleria personalizzata un privilegio che ben pochi potevano permettersi. Con gli strumenti digitali, invece, i gioiellieri hanno già iniziato a offrire creazioni personalizzate quale parte integrante del loro servizio di base o come valore aggiunto. Chi si reca oggi da un gioielliere per chiedere un anello di fidanzamento, spesso ha la possibilità di far realizzare un design personalizzato unico.

I pezzi di prova stampati in 3D accorciano drasticamente il ciclo di feedback tra designer e cliente.

I pezzi di prova stampati in 3D accorciano drasticamente il ciclo di feedback tra designer e cliente.

Gioiellieri e clienti possono discutere assieme il design e, nel giro di un'ora, il cliente può tenere fra le mani e provare un modello fisico reale dell'anello. Nella gioielleria al dettaglio, la creazione sul posto del design digitale combinata con la velocità della stampa 3D hanno accorciato drasticamente il ciclo di feedback tra progettista e cliente.

Passare dal design alla produzione è più facile e veloce, poiché non è più necessario scolpire a mano il pezzo una tantum. I pezzi di prova possono essere adattati in base alle richieste del cliente, stampati nuovamente in 3D e successivamente fabbricati mediante fusione a cera persa, comportando quindi una considerevole riduzione di costo nella realizzazione di gioielleria personalizzata.

Libertà di design

Con la stampa 3D, chi progetta gioielleria sono capaci di produrre design che sarebbero altrimenti estremamente difficili da scolpire a mano con i metodi tradizionali. Innovazioni nell'ambito delle resine fotopolimeriche stanno definendo nuovi standard nella qualità prodotta da una stampante 3D desktop economica.

I design realizzati in Castable Wax Resin di Formlabs coniugano la caratteristica finitura superficiale liscia della tecnologia di stampa 3D stereolitografica (SLA) con impostazioni di stampa precise. Grazie a un laser di precisione è possibile catturare con incredibile nitidezza straordinari dettagli di design: delicate filigrane, scritte in rilievo e dettagliati pavé di pietre preziose.

La stampa 3D stereolitografica è in grado di riprodurre particolari complessi che sarebbero altrimenti difficili da scolpire a mano.

La stampa 3D stereolitografica è in grado di riprodurre particolari complessi che sarebbero altrimenti difficili da scolpire a mano.

Con la rimozione di queste vecchie restrizioni stiamo assistendo alla comparsa di tipi di design completamente nuovi, realizzati da gioiellieri con abilità in ambito digitale negli Stati Uniti, nell'Asia meridionaleAsia-Pacifico e in Medio Oriente.


Webinar

Come stampare e colare gioielleria con la Castable Wax Resin

In questo webinar scoprirai come progettare, stampare e colare la Castable Wax Resin, il nostro nuovissimo materiale per gioielleria, e conoscerai Abbas Saleh, uno dei maggiori esperti gioiellieri in Austria, che ti accompagnerà nel suo processo passo dopo passo per la realizzazione di stampe di alta qualità e risultati di colata puliti.

Guarda il webinar


Produzione in serie più semplice

Gli strumenti digitali non solo stanno facilitando il processo di personalizzazione della gioielleria, ma stanno semplificando anche la produzione in serie dei design.

Gli stampi in gomma vulcanizzata vengono utilizzati per produrre numerosi modelli in cera per la fusione a cera persa, ma il master viene tradizionalmente realizzato partendo da un modello in cera scolpito a mano, destinato alla fusione. 

Le stampanti 3D sono in grado di produrre master destinati alla creazione di stampi mediante vulcanizzazione a temperatura ambiente (ingl. "room temperature vulcanization", RTV) e addirittura in gomma vulcanizzata ad alta temperatura.

I modelli stampati direttamente in 3D possono essere usati per la vulcanizzazione a temperatura ambiente (RTV) e la vulcanizzazione di gomma naturale ad alta temperatura.

I modelli stampati direttamente in 3D possono essere usati per la vulcanizzazione a temperatura ambiente (RTV) e la vulcanizzazione di gomma naturale ad alta temperatura.

"Con la qualità che la stereolitografia è in grado di offrire e con la tecnologia Formlabs per la stampa di questi gioielli, è possibile saltare direttamente dalla parte stampata in 3D allo stampo master" afferma Amos Dudley, Vertical Product Manager del reparto gioielleria. "La finitura superficiale è già così liscia che non richiede molte lavorazioni aggiuntive. È possibile usarlo come stampo in gomma per creare le parti finali in cera che andranno in produzione."


Whitepaper

Stampi in gomma vulcanizzata con master ottenuti mediante stampa 3D

La stampa 3D con materiali ad alte prestazioni consente a progettisti e fonditori di sfruttare la tecnologia digitale per i loro processi di produzione. Leggi il whitepaper per scoprire come la stampa 3D può essere usata per la produzione di piccole parti in metallo.

Guarda il webinar


Gioiellieri indipendenti dallo spirito competitivo

Quando una nuova tecnologia viene finalmente resa disponibile al pubblico, normalmente presenta un prezzo elevato e un'interfaccia complicata, diventando quindi prerogativa di utenti con un buon portafoglio e competenze tecnologiche. Le prime generazioni di stampanti 3D richiedevano sia una manutenzione significativa sia un operatore esperto, oltre a migliaia di euro. Ciononostante, sottolinea Dudley, "la stampa 3D è diventata molto più accessibile, offrendo opportunità uniche ai gioiellieri indipendenti".

Il costo ridotto e la tecnologia di alta qualità hanno reso il workflow digitale un metodo di fabbricazione praticabile. "Negli anni a venire assisteremo a una crescita di tendenza in questo segmento, con piccoli gioiellieri che adotteranno queste tecnologie diventando quindi meno centralizzati" dice Dudley.

Questo spostamento di attenzione verso gioiellieri indipendenti sempre più competitivi continuerà a mano a mano che il settore acquisterà maggiore familiarità con la stampa 3D in resina. Storicamente, la stampa 3D di gioielli è stata dominata da stampanti per cera complesse e costose. Con stampanti desktop a prezzi contenuti come la Form 3, la tecnologia sta diventando accessibile a più gioiellieri, specialmente quelli piccoli e indipendenti.

Il futuro del settore della gioielleria

A causa degli originari costi elevati della stampa 3D su larga scala e della percezione di ostacoli all'introduzione del design digitale nell'ambito della gioielleria, la stampa 3D di gioielli, nonostante il grande potenziale, rappresenta solo una frazione relativamente piccola del mercato.

Ciononostante, con tecnologie di stampa sempre più facili da usare e accessibili, il mercato della gioielleria stampata in 3D è destinato a crescere.

Nuovi materiali facili da usare quali la Castable Wax Resin semplificano la curva di apprendimento, portando a un'adozione sempre maggiore del flusso di lavoro e alla conseguente espansione del mercato.

La Castable Wax Resin di Formlabs contiene il 20% di cera, che la rende più affidabile nella fusione a cera persa.

La Castable Wax Resin di Formlabs contiene il 20% di cera, che la rende più affidabile nella fusione a cera persa.

Le stampanti 3D stereolitografiche desktop sono un componente importante di questa espansione. 

"Le resine per stereolitografia hanno la fama di essere più economiche ma meno funzionali della cera. Noi di Formlabs cerchiamo di smentire questa impressione con prodotti più infallibili e di eliminare un po' di quel lavoro extra tuttora presente nel workflow dei gioiellieri" afferma Dudley.

Le stampanti 3D desktop ad alta risoluzione, come la Form 3 di Formlabs, hanno reso la stampa 3D di gioielli accessibile sia ai designer indipendenti, sia alle fonderie.

Le stampanti 3D desktop ad alta risoluzione, come la Form 3 di Formlabs, hanno reso la stampa 3D di gioielli accessibile sia ai designer indipendenti, sia alle fonderie.

Le stampanti 3D desktop ad alta risoluzione, come la Form 3 di Formlabs, hanno reso la stampa 3D di gioielli accessibile sia ai designer indipendenti, sia alle fonderie.

Ma la stampa 3D nel settore della gioielleria non ruota solo attorno alla tecnologia. Le nuove schiere di designer di gioielleria che stanno accedendo al settore hanno iniziato gli studi con metodi digitali, incluse esercitazioni su stampanti 3D, in contrasto con quelli tradizionali. 

"Cercheranno una stampante davvero in grado di soddisfare i loro bisogni" spiega Dudley. "Credo che allora cominceremo a vedere più adozioni a mano a mano che subentreranno agli utenti attuali."

La stampa 3D nel settore della gioielleria ha un futuro luminoso. Con una maggiore diffusione delle tecniche di workflow, l'arrivo di nuove generazioni di abili designer e la creazione di nuovi materiali e hardware infallibili, ecco gettate le basi per una nuova, entusiasmante rivoluzione.

Richiedi un campione di gioiello