All Posts
Interviste

Tapestry e il sodalizio tra moda e stampa 3D

Tapestry sfrutta le potenzialità della stampa 3D per il design di prodotto, ad esempio delle calzature.

Che cosa succede quando moda e stampa 3D uniscono le forze? È sempre più probabile che la moda che vedi sulle passerelle e i prodotti (dall'hardware, ai gioielli, fino alle scarpe) che trovi nei negozi siano stati prototipati usando stampanti 3D Formlabs. All'interno di Tapestry, la prima casa di moda con sede a New York per marchi di lusso moderni e società proprietaria di famosi marchi di alta moda quali Coach, Kate Spade e Stuart Weitzman, la stampa 3D ha un ruolo fondamentale nelle fasi preliminari dello sviluppo di prodotto. 

Molto prima di arrivare a Tapestry, Tomer  Emmar, che allora aveva appena conseguito una laurea in design industriale, creò un'azienda di design di gioielli chiamata Studio Forty Seven, dove per la prima volta entrò in contatto con la stampa 3D. Proprio in quel contesto, per la prima volta nella sua carriera, cominciò a combinare le tecniche di produzione in metallo con la stampa 3D. "Dopo le dovute valutazioni sull'integrazione nel processo, capii immediatamente che la stampa 3D avrebbe migliorato l'efficienza di qualunque processo di design. Aiuta a convalidare i prototipi velocemente e a produrre articoli su richiesta. Inoltre ci permette di assicurarci che i concept funzionino e che la produzione sia continua, senza occupare spazio nell'inventario", ha affermato Emmar.

Dopo essersi trasferito a New York e prima di accettare il ruolo a Tapestry, Tomer ha lavorato presso un fornitore di servizi di stampa 3D, dove ha imparato a utilizzare diverse tecnologie di stampa 3D, tra cui le stampanti SLA di Formlabs.

Che ruolo ha Formlabs nel processo di produzione di Tapestry? In questo articolo tratteremo i seguenti argomenti:

La stampa 3D come strumento di comunicazione: intento di design e funzionalità meccanica

In qualità di manager del dipartimento di prototipazione rapida di Tapestry, Tomer Emmar gestisce il laboratorio di stampa 3D a New York e un team di esperti di prototipazione che utilizza diverse tecnologie di produzione additiva per velocizzare i processi di design e di sviluppo del prodotto, creando prototipi di prodotti per varie categorie. "Utilizziamo spesso la stampa 3D, fin dall'inizio del processo di design e di sviluppo dei prodotti. La stampa 3D ci permette di convalidare l'aspetto estetico e la funzionalità, e contribuisce alle fasi iniziali dello sviluppo di prodotto. Questa tecnologia viene usata in combinazione con i metodi di produzione più tradizionali fin dalle prime fasi", ha affermato Emmar.

Ormai per Tapestry la stampa 3D è una parte essenziale del modello aziendale. Il team utilizza le stampanti 3D Formlabs tutti i giorni. "Abbiamo la Form 2, la Form 3 e la Form 3L; speriamo di poter acquistare un'altra Form 3L a breve", ha spiegato Emmar. "Le utilizziamo spesso per la prototipazione, fin dalle fase iniziali. Ci permettono di convalidare estetica e funzionalità, e contribuiscono alle fasi iniziali dello sviluppo di prodotto". 

Il team 3D di Tapestry utilizza workflow di stampa 3D per comunicare le idee di design e la funzionalità meccanica al fine di accelerare i tempi di commercializzazione. Utilizzando soluzioni di creazione di prodotti digitali per semplificare i processi dallo sviluppo alla commercializzazione, il team fornisce una guida tecnica e globale alla produzione.

Stampa di suole a grandezza naturale: una rivoluzione con la Form 3L

La Form 3L è una componente fondamentale delle operazioni giornaliere di Tapestry

La Form 3L ha permesso a Tapestry di stampare parti più grandi. Secondo Emmar, la Form 3 non aveva la capacità di stampare una suola intera, per cui il team doveva stamparla in due parti. Ciò influiva negativamente sulla precisione dimensionale.

"Quando si assemblano prototipi divisi in varie parti, viene compromessa la precisione dimensionale, proprio perché si è costretti a incollare insieme due parti diverse", ha affermato Emmar. “Di solito c'era una discrepanza di uno o due millimetri, ma in prodotti come le calzature, dove mezzo numero può fare la differenza, è moltissimo. Quindi uno o due millimetri potevano cambiare completamente le sorti di un prototipo".

Con la Form 3L, la precisione dimensionale è migliorata. Emmar racconta che la Form 3L gli ha permesso di valutare la precisione dimensionale con un margine di 0,1 millimetri. "Si avvicina molto di più al prodotto finale. La discrepanza è molto inferiore. Se si stampa qualcosa troppo grande anche solo di uno o due millimetri, corrisponde a un altro numero di scarpa", ha affermato.

La Form 3L si è dimostrata intuitiva. "Ho capito subito che la Form 3L era molto facile da usare. All'inizio avevo deciso di usarla solo io per un paio di settimane, prima di permettere agli altri partner multifunzionali di usarla, ma mi sono reso conto che non ce n'era bisogno. È molto intuitiva e semplice da gestire. La finitura superficiale, anche a 200 micron, è incredibilmente liscia", afferma Emmar.

Emmar sfrutta al massimo il catalogo di materiali di Formlabs usando la Draft Resin sia per i progetti di grandi dimensioni, sia per quelli che richiedono meno dettagli. Il suo team usa anche la Tough 1500 Resin per i prototipi di quelle parti funzionali all'interno di assemblaggi che devono deformarsi e poi tornare alla propria forma originale. 

Ogni volta che Formlabs lancia un nuovo materiale, Emmar lo acquista per espandere il catalogo di materiali a disposizione del team. Per definire quali sono i materiali più adatti, il team ne valuta le qualità e le caratteristiche con diverse metodologie di ricerca e sviluppo.  "[La scelta del materiale] dipende dai casi d'uso dei prototipi che stampiamo in 3D e dalle esigenze dei nostri clienti interni. Facciamo molta ricerca e sviluppo sui nuovi materiali lanciati per valutare se possono essere utili ai nostri partner multifunzionali. Se permette di migliorare il processo, lo includiamo nel nostro catalogo di resine e lo offriamo in base al caso d'uso della richiesta specifica", ha affermato Emmar.

Il futuro della stampa 3D per Tapestry

Tapestry ha tratto enormi vantaggi dalla stampa 3D, che consente di soddisfare le richieste di un settore come quello della moda, che si muove a velocità vertiginose. La produzione di prototipi durante la notte non solo rappresenta un metodo più veloce ed economico, ma evita anche la dipendenza da centri di produzione in altri paesi. La flessibilità e la velocità offerte da questa tecnologia permettono inoltre ai designer di Tapestry di prendere decisioni informate in meno tempo. Infine, la stampa 3D sta aiutando l'azienda a raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità mantenendo la prototipazione in-house. "Ci permette di ridurre il consumo di materie prime e il trasporto di campioni da altri paesi. Facciamo meno ma lo facciamo meglio", ha affermato Emmar.

Con una capacità di prototipazione distribuita anche all'estero, la stampa 3D aiuta Tapestry a facilitare la comunicazione tra gli uffici di tutto il mondo. "La stampa 3D permette alla nostra azienda di sfruttare le potenzialità della prototipazione diffusa in tutto il mondo. Il COVID-19 è stato l'evento catalizzatore che ha accelerato l'adozione della stampa 3D. Ha sottolineato l'importanza dell'agilità e della possibilità di creare prototipi a livello locale e regionale. Siamo in grado di stampare le parti su richiesta, nel momento e nel luogo in cui è necessario effettuare una valutazione", ha affermato Emmar.

La Form 3L avrà un ruolo fondamentale nel futuro di Tapestry. "La Form 3L ha aumentato la nostra capacità in modo significativo e ci ha offerto nuove opportunità di creare prototipi di parti più grandi. Prima della Form 3L dovevamo tagliare le parti più grandi e assemblarle in un secondo momento. Questo compromesso aveva delle conseguenze negative sulla precisione dimensionale dei prototipi. Con la Form 3L invece non dobbiamo più scendere a compromessi per la stampa di oggetti di grandi dimensioni e possiamo continuare a soddisfare le sempre più numerose richieste di prototipazione dei nostri clienti interni", ha affermato Emmar.

Attualmente Tapestry sta espandendo le sue capacità di prototipazione rapida e creando nuovi workflow insieme ai partner multifunzionali di tutti i marchi. L'obiettivo è quello di portare i vantaggi della stampa 3D a tutti i marchi di Tapestry, esistenti e futuri e di tutte le categorie, dimostrando il valore della stampa 3D nel mondo della moda.