Come mantenere un alto livello di produttività al lavoro durante i periodi di cambiamento radicale grazie alla stampa 3D

Indice

In questi giorni molte persone stanno vivendo momenti di incertezza in seguito alla risposta di aziende e governi alle crescenti preoccupazioni di salute dovute alla pandemia di COVID-19. 

Tu o i tuoi collaboratori potreste dover lavorare da casa nelle prossime settimane, ma le cose si complicano se il tuo lavoro richiede strumenti fisici e non solo un computer e accesso a Internet. Tuttavia, con la configurazione e il workflow giusti, la stampa 3D può aiutarti a mantenere un alto livello di produttività in questi tempi difficili. 

Continua a leggere per scoprire raccomandazioni e consigli su come utilizzare gli strumenti e le funzionalità software di Formlabs per lavorare al meglio e mantenere i contatti con il tuo team.

Mantenere i contatti con Dashboard e la stampa in remoto

Dashboard di Formlabs ti consente di gestire con facilità stampanti 3D, materiali e team, anche in remoto.

Con Dashboard puoi pianificare e organizzare la coda di stampa ovunque tu ti trovi. Quando devi svolgere diversi progetti, ad esempio, puoi ottimizzare la coda di stampa per eseguire stampe brevi durante il giorno oppure per eseguire di seguito tutte le stampe con lo stesso materiale.

La coda di stampa in Dashboard ti consente di gestire e tenere traccia dell'attività di più stampanti 3D.

Dashboard include anche potenti strumenti per i team, consentendoti di gestire con facilità i permessi e tenere traccia delle stampe in qualsiasi quantità. 

Puoi monitorare i progetti online e tenere altri utenti informati quando il team deve lavorare in remoto. Inoltre, Dashboard consente di attivare le notifiche SMS ed e-mail per ricevere degli avvisi quando vengono completate le stampe.

Sarà comunque necessario che una persona gestisca fisicamente la singola unità o la flotta di stampanti 3D dell'azienda, ma il resto del team potrà restare a casa ed evitare il contatto, così da ridurre le possibilità di contagio.

L'ultimo modello della nostra stampante 3D desktop, la Form 3, permette anche di avviare le stampe ovunque ci si trovi grazie alla stampa in remoto. Prepara la stampante prima di uscire e avvia il prossimo lavoro di stampa da qualsiasi angolo del mondo (non solo dalla tua rete locale).

Consigli per la stampa 3D in casa

A differenza di molti altri strumenti per la prototipazione e la produzione, o delle stampanti 3D di grande formato, le stampanti 3D stereolitografiche (SLA) desktop di Formlabs hanno una forma compatta e non richiedono ambienti di lavoro particolari, perciò possono essere utilizzate in casa. Infatti molti clienti usano le stampanti SLA per i loro hobby e le utilizzano principalmente presso il proprio domicilio.

Se la maggior parte del team deve lavorare da casa, dovresti incoraggiare i tuoi colleghi a portare con sé le stampanti 3D, in modo da poter mantenere un alto livello di produttività.

Trasporto delle stampanti 3D di Formlabs:

  • Per preparare la stampante 3D di Formlabs al trasporto, anzitutto rimuovi la cartuccia di resina, estrai e pulisci la piattaforma di stampa, dopodiché rimuovi e copri il serbatoio resina prima di posizionarlo all'interno del suo contenitore. Assicurati che tutti gli accessori contenenti resina siano chiusi saldamente prima del trasporto.

  • Nel caso della Form 3, la Light Processing Unit (LPU) deve essere fissata con le viti ad alette e la chiusura prima del trasporto.

  • Avvolgi la stampante con cura e posizionala nel suo imballaggio originale, se possibile.

  • Non dimenticarti di trasportare anche tutti gli accessori di cui potresti aver bisogno per la stampa 3D e la post-elaborazione: Form Wash e Form Cure o Finish Kit e una soluzione di polimerizzazione alternativa, materiali di consumo come serbatoi resina, cartucce di resina, guanti, strumenti di post-elaborazione, alcool isopropilico, ecc.

A causa della pandemia di COVID-19, l'alcool isopropilico potrebbe scarseggiare in alcune regioni. Consigliamo di utilizzare l'etere monometilico di tripropilenglicole (TPM) per le applicazioni non biocompatibili. Leggi il nostro articolo per maggiori informazioni su come scegliere il solvente giusto.

 

Linee guida per configurare la stampante in casa:

  • Prepara uno spazio pulito e asciutto al riparo dalla luce diretta del sole. La Form 3 è progettata per poter essere utilizzata sulla scrivania, ma c'è chi preferisce dedicare un angolo o una stanza separata alla stampante 3D e gli accessori. 

  • Se possibile, usa Form Wash e Form Cure per ridurre la quantità di spazio necessario, risparmiare tempo e mantenere l'ambiente pulito con facilità.

  • Dato che la stampa 3D con resina include l'uso di prodotti chimici, assicurati di tenere la stampante e gli altri strumenti fuori dalla portata di bambini e animali domestici.

  • La stampante deve essere livellata e configurata. Leggi le istruzioni di impostazione per la Form 3 e la Form 2.

Hai domande o dubbi? Mentre la maggior parte dei nostri colleghi lavora da casa, noi rimaniamo pienamente operativi. Puoi contattare l'Assistenza Formlabs qui.

Collaborare a parti fisiche e prototipi con team dislocati in posizioni differenti

Grazie all'uso di più stampanti 3D, i team in diverse località geografiche possono collaborare con maggiore efficienza. Utilizzando le stesse stampanti 3D e gli stessi materiali, i professionisti possono eseguire iterazioni e produrre parti su diverse macchine senza interruzioni.

Ad esempio, il Dottor Sam Pashneh-Tala collabora a livello internazionale alla progettazione di bioreattori con Aptus Bioreactors.

Anche se Aptus ha sede in Carolina del Sud negli Stati Uniti e il laboratorio del Dottor Pashneh-Tala si trova all'Università di Sheffield nel Regno Unito, entrambi usano le stampanti 3D desktop di Formlabs nelle loro strutture di ricerca. Questo consente ad Aptus di progettare, stampare in 3D e testare i componenti dei bioreattori, per poi condividerne i modelli con il Dottor Pashneh-Tala, che può stamparli nel suo laboratorio. Il Dottor Pashneh-Tala è inoltre in grado di testare i componenti, riprogettarli secondo le sue esigenze e inviarli di nuovo ad Aptus.

Questo approccio semplificato sfrutta le possibilità della produzione digitale e consente una collaborazione efficace e una rapida iterazione di progetti tra due diversi continenti. Indipendentemente dalle distanze, può ora aiutare anche un team distribuito in più località geografiche.

Risparmia tempo e riduci la dipendenza da fornitori esterni

Anche se non stai pensando di lavorare da casa o portare le stampanti fuori dall'ufficio, la possibilità di disporre della stampa 3D in-house presso la tua azienda ti può consentire di sviluppare una maggiore resilienza durante i periodi incerti, dandoti il controllo del processo di fabbricazione e riducendo la dipendenza dai fornitori esterni, che potrebbero chiudere o avere problemi con la spedizione delle parti. 

Le stampanti 3D SLA possono essere utilizzate per creare prototipi, strumenti di produzione, parti di ricambio e altre applicazioni, in molti casi l'80-90% più rapidamente rispetto ai fornitori esterni. E tutto questo in periodi in cui non si stanno verificando problemi diffusi nella catena di fornitura e le strutture di produzione vengono chiuse. 

Per fare un esempio, ci sono 700 parti stampate in 3D in servizio nello stabilimento di produzione di Ashley Furniture di Arcadia (Wisconsin), accanto a robot industriali e macchine per la fresatura CNC, dall'assemblaggio alla fabbricazione. Con la stampa 3D in-house, l'azienda è riuscita a ridurre i tempi di consegna di molte delle loro parti da svariate settimane a meno di 24 ore.

Perni di allineamento per Ashley Furniture

ESTERNALIZZAZIONE ALL'OFFICINASTAMPA 3D IN-HOUSE
CostoQuantitativo d'ordine minimo: 1200, 10 $ per parteNessuna quantità minima, 5,90 $ per parte
Tempo di consegna3-4 settimane15 ore e 30 minuti per 16 parti realizzate da due stampanti