Creare stampi per il cioccolato personalizzati con la stampa 3D e la formatura sottovuoto

Il modo più comune di realizzare cioccolatini e praline consiste nell'utilizzare stampi in silicone preformati, riempiti di cioccolato sciolto e lasciati raffreddare. Progettando e stampando in 3D stampi per il cioccolato su misura è possibile aggiungere un ulteriore livello di precisione e personalizzazione che prima richiedeva la mano di un abile artigiano. Gli strumenti e le tecniche per creare stampi per alimenti in 3D sono facili da padroneggiare e i risultati sono spesso sorprendenti.

Gli stampi su misura per cioccolatini, caramelle e altri tipi di dolci devono essere sicuri per gli alimenti, flessibili e, possibilmente, riutilizzabili. Se le stampe realizzate con resine stereolitografiche non sono adatte allo stampaggio diretto di alimenti, le stampanti 3D SLA sono ottimi strumenti per creare i negativi degli stampi che possono essere formati sottovuoto usando plastica sicura per gli alimenti.

Leggi la nostra guida per scoprire un'introduzione alla stampa 3D sicura per gli alimenti e un'ampia gamma di metodi per realizzare prodotti sicuri per uso alimentare con le normali tecnologie di stampa 3D.


Whitepaper

Realizzazione di stampi con la stampa 3D: tecniche di prototipazione e produzione

La formatura sottovuoto è un tipo di termoformatura, un processo di stampaggio in cui un foglio di plastica viene scaldato su uno stampo e poi fatto raffreddare per mantenerne la forma. Scopri una varietà di tecniche per lo stampaggio con la stampa 3D desktop, tra cui la termoformatura.

Scarica il whitepaper


Strumenti e materiali richiesti

Per creare stampi personalizzati e sicuri per gli alimenti stampati in 3D occorrono:

  • Stampante 3D stereolitografica Form 2 o Form 3 di Formlabs
  •  High Temp Resin o resina standard di Formlabs
  • Macchina per la termoformatura e un foglio di polietilene ad alta densità sicuro per gli alimenti (0,015 in - 0,038 cm)
  • Cioccolato di copertura

Come progettare, stampare e formare sottovuoto stampi per il cioccolato su misura

Con la stampa 3D e la formatura sottovuoto, puoi realizzare cioccolatini elaborati come più ti piace.

1. Realizzazione del design dello stampo

Il primo passo è il design dello stampo. Per cioccolatini a tema San Valentino realizziamo due forme: un fiore e un ovetto decorato. Si può usare praticamente qualsiasi modello, purché abbia una superficie piatta che possa posarsi sulla macchina per la formatura sottovuoto. La formatura sottovuoto è un metodo di produzione in cui una pellicola in plastica viene riscaldata e fatta aderire a uno stampo con una cavità. I modelli più riusciti non avranno sottosquadri che possano far incastrare lo stampo nel foglio per il sottovuoto. Se non sei un utente CAD esperto, le litografie sono un ottimo metodo per creare facilmente modelli 3D a partire da immagini in 2D, che possono essere realizzate da te o dai tuoi clienti.

Se nel tuo modello ci sono aree concave, stampare e praticare fori da 1 mm nel punto più basso dell'area farà sì che il processo di formatura colga il maggior numero di dettagli possibili dalla tua stampa.

Realizza lo stampo con un materiale rigido. La High Temp Resin di Formlabs è l'ideale per la realizzazione di stampi sottovuoto: non si deforma né si deteriora con l'esposizione alla plastica riscaldata, nonostante venga usata più volte. Funziona anche la resina standard . Tuttavia, nel tempo può deteriorarsi se viene utilizzata ripetutamente.


Campione

Richiedi un campione gratuito

Vuoi provare la stampa 3D SLA ma non ne hai ancora avuto l'occasione? Saremo lieti di inviare presso la tua azienda un campione gratuito stampato in 3D.

Richiedi un campione gratuito


2. Formatura sottovuoto

Forma lo stampo sottovuoto con plastiche sicure per gli alimenti come il polietilene ad alta densità (HDPE). Perché lo stampo sia flessibile, il foglio di plastica dovrebbe essere spesso circa 0,01. Ci sono diverse opzioni di macchine per la termoformatura, da quelle piccole ed economiche a quelle più grandi e dotate di molto spazio.

Forma lo stampo sottovuoto con plastiche sicure per gli alimenti come il polietilene ad alta densità (HDPE).

Se il tuo scopo è quello di creare uno stampo riutilizzabile e non monouso, puoi facilmente ottenere lotti di maggiori dimensioni formando sottovuoto diverse stampe simultaneamente, così da ottenere un grande vassoio con molti stampi.

3. Pulizia e preparazione

Lava lo stampo con acqua e sapone. Ungere leggermente la superficie con olio di canola può aiutarti a pulirla da eventuali residui e a staccare i cioccolatini dagli stampi, una volta pronti.

4. Versare il cioccolato

 

Amalgama il cioccolato e versalo lentamente nella forma di plastica. Mentre il cioccolato è ancora liquido, picchietta leggermente lo stampo su un tavolo per dare alla parte esposta all'aria una superficie piatta. Posiziona il cioccolato nel frigorifero, in modo che si solidifichi.

5. Rimuovere il cioccolato indurito

Rimuovi delicatamente il cioccolato dallo stampo flessibile. Quando maneggi i cioccolatini usa i guanti per evitare di scioglierli.

Abbiamo usato la Form 2 per stampare in 3D una scatola personalizzata per i nostri cioccolatini con la resina colorata che abbiamo tinto.

Puoi anche usare stampi termoformati in 3D per realizzare confezioni per il cioccolato su misura, vassoi personalizzati, nonché altri prodotti, come saponi artigianali, che possono essere versati e solidificati a temperatura ambiente.

Per stampare questa scatola di San Valentino abbiamo usato la Form 2 con resina colorata rossa e abbiamo stampato un altro stampo termoformato per il vassoio di plastica che mantiene ciascun cioccolatino personalizzato al suo posto.

Tecniche per la stampa 3D e lo stampaggio

Come la termoformatura, lo stampaggio a iniezione e la fusione possono aprire un ampio ventaglio di possibilità di materiali compatibili con la tua stampante 3D. Guarda il nostro webinar, "Making Molds with 3D Printing" (Realizzare stampi con la stampa 3D), per scoprire di più sulle tecniche e sulle linee guida di progettazione relative a ognuno.

Guarda il webinar