All Posts
Approfondimenti sul settore

Rapporto esclusivo: Rapporto 2022 sulle applicazioni della stampa 3D

Noi di Formlabs abbiamo tantissime idee sul futuro della stampa 3D e le condividiamo pubblicamente durante eventi e fiere, nonché sul nostro blog e sui social media. Volevamo però cercare di capire cosa ne pensano gli utenti e le aziende: in cosa investono, quali tecnologie 3D utilizzano e quali sono i motivi delle loro scelte?

Per questo abbiamo realizzato il nostro primo rapporto sullo stato attuale del settore, intitolato "Rapporto 2022 sulle applicazioni della stampa 3D". Questo rapporto, che raccoglie importanti approfondimenti sui motivi che spingono a investire ora e in futuro nella produzione additiva, si basa sui dati raccolti da 400 aziende di tutto il mondo attive in svariati settori.

Con grande piacere annunciamo che da oggi il rapporto 2022 sulle applicazioni della stampa 3D sarà disponibile gratuitamente per chiunque voglia analizzare l'andamento passato, presente e futuro del ruolo della stampa 3D nel settore produttivo.

Cosa scoprirai all'interno del rapporto

Da dominio esclusivo degli hobbisti, le stampanti 3D, grazie alla loro potenza e affidabilità, sono oggi diventate strumenti essenziali per le aziende. La stampa 3D è in grado di aumentare la velocità di produzione, ridurre i costi, consentire la prototipazione rapida e aprire la strada a prodotti e design innovativi. Ma come sta cambiando il panorama della stampa 3D? Quali nuove applicazioni stanno ottenendo popolarità? Nel rapporto troverai la risposta a queste domande.

Le persone intervistate appartengono a diversi settori, tra cui la produzione, il settore aerospaziale, quello automobilistico, quello dei prodotti di consumo e molti altri. L'indagine è stata svolta su una grande varietà di utenti, da quelli di lunga data (che utilizzano una stampante 3D da più di cinque anni) a quelli più recenti (che hanno fatto il loro primo investimento negli ultimi due anni). Formlabs ha incluso nell'indagine anche alcune aziende che non si sono ancora decise ad adottare la stampa 3D, per comprendere meglio i possibili ostacoli al suo utilizzo.

Queste sono alcune delle domande a cui volevamo dare risposta:

  • Considerato l'impatto della pandemia di COVID-19 sulle catene di fornitura a livello mondiale, la stampa 3D ha giocato un ruolo importante per risolvere i problemi che ne sono derivati?
  • La diminuzione dei prezzi delle stampanti 3D desktop e da banco, tra cui gli apparecchi come la stampante SLS Fuse 1, ha portato a un aumento dell'utilizzo di sistemi di produzione di parti per uso finale?
  • Il settore della stampa 3D si è dimostrato in costante crescita nel corso degli anni. Questa crescita è dovuta allo sviluppo di nuove applicazioni o all'incremento nell'utilizzo delle applicazioni esistenti?
  • Gli investimenti nella stampa 3D hanno raggiunto il loro apice o il mercato continuerà a crescere? In questo caso, perché?
  • Quali sono le tecnologie di stampa più popolari? Sono cambiate nel corso degli ultimi anni?

Prendiamo in considerazione una di queste domande: la stampa 3D ha un ruolo importante in rapporto ai problemi legati alle catene di fornitura? I risultati della nostra indagine mostrano una netta prevalenza del sì.

Anche a causa della pandemia di COVID-19, sono venuti alla luce molti nuovi vantaggi della stampa 3D in-house. Sembra che gli utenti più recenti abbiano deciso di adottare la produzione additiva come supporto alle loro attività durante la pandemia, con il 57% "d'accordo" o "decisamente d'accordo" sul fatto che le potenzialità della stampa 3D in-house siano utili per risolvere i problemi legati alle catene di fornitura. Questa tendenza è molto sbilanciata dalla parte degli utenti recenti, a dimostrazione che la nuova generazione di utilizzatori vede una più ampia possibilità di applicazioni per le proprie stampanti 3D.

Nuovi utentiUtenti di lunga data
57%22%

Questa tendenza sembra destinata a protrarsi nel futuro. Formlabs prevede che le aziende, avendo ormai allargato le applicazioni della stampa 3D, non torneranno più a utilizzare esclusivamente i sistemi di produzione tradizionali. Nella fattispecie, un nuovo importante vantaggio a cui le aziende non vorranno rinunciare è la possibilità di difendersi da eventuali problemi legati alle catene di fornitura esterne. Che si tratti di forti tempeste, rotte commerciali interrotte o pandemie mondiali, la stampa 3D permette la produzione di piccoli lotti e la riparazione semplice dei macchinari, consentendo così alle aziende di continuare a lavorare anche quando le spedizioni sono in ritardo.

Ti interessa conoscere le risposte a tutte le altre domande? Leggi il rapporto completo

Il rapporto 2022 sulle applicazioni della stampa 3D raccoglie moltissime informazioni sullo stato attuale del settore della stampa 3D. Tratta di argomenti che vanno dal cambiamento nella percezione dei benefici della stampa 3D (ad esempio la risposta a eventuali crisi delle catene di fornitura), fino all'adozione di nuove applicazioni e molto altro ancora.

Il rapporto completo può essere scaricato gratuitamente al link qui sotto. Facci sapere cosa ne pensi sulla nostra pagina LinkedIn.